Orario di lavoro

Con la Circolare 181/2003 l'INPS ha fornito chiarimenti in merito al Decreto Legislativo 8 aprile 2003, n.66 che dà attuazione alle direttive n. 93/104/Ce e 2000/34/Ce e regola i profili di disciplina del rapporto di lavoro connessi all'organizzazione dell'orario di lavoro, al fine di realizzare un adeguato livello di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. In particolare, il Decreto definisce le nozioni di orario normale di lavoro (40 ore settimanali), ferie (almeno quattro settimane all'anno), riposo (almeno 24 ore consecutive ogni sette giorni), lavoro straordinario, lavoro notturno e sua durata massima (l'idoneità va accertata da strutture pubbliche competenti), lavoro a turni, lavoro mobile, lavoro offshore. In linea generale, salvo previsione contraria dei contratti collettivi di lavoro, è previsto che la durata media dell'orario di lavoro (che deve essere calcolata con riferimento a un periodo non superiore a quattro mesi) non superi (per ogni periodo di sette giorni) le 48 ore, comprese le ore di lavoro straordinario)

Il dizionario del Lavoro

Molti termini vengono usati di continuo, ma ne conosciamo il significato ?

Ecco alcuni dei termini del mondo del lavoro più comuni

Copyright © Multimedia Web Services All Rights Reserved
In collaborazione con: Offerte di Lavoro