Consulente del lavoro

La professione di consulente del lavoro, inizialmente individuata con la legge n. 1815/39, trova una sua prima specifica regolamentazione con la legge n. 1081/64 che istituisce l'Albo dei consulenti del lavoro. Con la legge n. 1100/71 è stato costituito l'Ente di Previdenza e Assistenza per i consulenti del lavoro e con la legge n. 12/79 è stato disciplinato l'ordinamento professionale definendone l'oggetto, i requisiti per l'iscrizione all'Albo, le modalità relative all'esercizio abusivo della professione, l'autotutela e la disciplina interna, il segreto professionale.

I consulenti del lavoro in Italia sono 17.000, hanno 60.000 dipendenti, amministrano 900.000 aziende con 7 milioni di addetti, gestiscono personale dipendente per un monte retribuzioni di circa 100.000 miliardi l'anno, redigono 1.200.000 dichiarazioni dei redditi ed esercitano funzioni di conciliazione e di consulenza di parte o di consulenza tecnica del giudice in oltre 100.000 vertenze di lavoro.

Il dizionario del Lavoro

Molti termini vengono usati di continuo, ma ne conosciamo il significato ?

Ecco alcuni dei termini del mondo del lavoro più comuni

Copyright © Multimedia Web Services All Rights Reserved
In collaborazione con: Offerte di Lavoro